La Spina Dorsale


Ecco pronto l’abbigliamento ufficiale di questa stagione agonistica 2016.
Vorrei di cuore ringraziare tutte le persone che supportano la mia attività e che sento sempre, in ogni momento, al mio fianco, durante gli allenamenti, le giornate di lavoro e nel corso delle gare.
Un rapporto che nasce di collaborazione per una Mission comune e che con il tempo tante volte, si trasforma in amicizia, che ci accompagna “oltre”, condividendo momenti e pensieri veramente profondi.
Un’attività agonistica importante, un Progetto, Progetto 22, con Valori, Risorse, Obiettivi, Mission e Vision importanti, nati nella testa di alcuni amici, realizzati con il cuore ma che senza di voi non esisterebbe.
Mi è piaciuto inserire i vostri loghi nella t-shirt, che utilizzerò principalmente negli incontri nelle scuole, sul resto, per simboleggiare la vostra fondamentale presenza.
Siete senza ombra di dubbio, la colonna portante, la spina dorsale dell’intero progetto senza il quale tutto questo non riuscirebbe a sorreggersi.
Grazie. Grazie. Grazie.
Abbiamo fatto tanto assieme e ciò che ci aspetta nei prossimi anni è ancora, molto, ma molto di più.
A breve, metteremo a disposizione i capi nelle foto ed anche altri, per sostenere il progetto ed incontrare sempre più giovani nelle scuole e squadre sportive, condividendo con loro la nostra Mission, Valori, Risorse, ecc….
Per info scrivetemi pure qui: info@progetto22.it

Incontro Internazionale con i ragazzi di InterCultura

Un pomeriggio bellissimo quello di ieri e l’occasione di conoscere una realtà di cui avevo sentito accennare qualcosa, ma che non avevo mai vissuto dal vero.
Intercultura, una ONLUS che dal 1955 permette ai ragazzi di tutto il mondo di incontrarsi, in tutto il mondo.
Ieri a Viadana è stata per me un ottima occasione in cui poter parlare a ragazzi di numerose nazionalità, dalla Finlandia al Belgio, dalla Nuova Zelanda alla Bolivia, e tanti altri.
Una condivisione di esperienze e di motivazioni reciproche, che ognuno dei presenti ha condiviso, raccontando da cosa viene spinto nell’inseguire ciò che per il momento ha nella testa e che il tempo confermerà o meno.
Grandi sogni, tanta crescita e molta voglia di conoscere ciò che al di fuori della loro nazione esiste.
Un desiderio di aprire la propria mente, allargare le proprie vedute e la consapevolezza di quanto si ami la propria terra di origine, indipendentemente dalla provenienza.
GRAZIE!

SuperSalute e Colorno Calcio

Quest’anno ho la fortuna di essere seguito dal Dott. Massimo Gualerzi e dalla sua equipe, in primis dal Dott. Marco Tucci, dal punto di vista atletico e alimentare.
Aspetti che sicuramente in questi anni ho sempre valutato attentamente e che attraverso il loro metodo SuperSalute, riusciremo assieme, ad ottimizzare ulteriormente tutte le mie performance nel raggiungimento dei miei due obiettivi che mi vedranno impegnato quest’anno, sicuramente Sfidanti e Motivanti.
Ieri sera ho avuto il piacere e l’onore di essere al fianco, presso la Scuola di Formazione Tecnica “Alessandro Melli”, del Dott. Massimo Gualerzi, nel corso del primo intervento in cui abbiamo dato anticipazioni importanti di ciò che sarà il percorso che tutti assieme svilupperemo con i ragazzi ma non solo, dal punto di vista atletico, alimentare e mentale.
A questo link trovate tutte le informazioni necessarie relative al metodo SuperSalute:
www.super-salute.com

“Come vincere nei momenti di difficoltà”

Anche qui a Cittadella (Padova), presso la sede di Confindustria, si parla di RESILIENZA, ma non solo.
“Come vincere nei momenti di difficoltà”
Molto spesso nel corso degli incontri nelle scuole e nelle aziende, questa RISORSA è ancora troppo sconosciuta, ma cosa significa con precisione.
Deriva dal verbo latino “resilire” che significa “saltare indietro, rimbalzare”.
In psicologia la resilienza è la capacità di far fronte in maniera positiva a eventi traumatici, di riprendersi e riorganizzare positivamente la propria vita di fronte alle difficoltà di ogni giorno.
Presenti il Presidente Luigi Berardi e Marco Pegoraro, Responsabile della Formazione Interaziendale.
Assieme al moderatore Domenico Lanzilotta, si è parlato inoltre di Crisi, di Sfide da superare in ogni ambito della VITA, di OBIETTIVI e della loro importanza in ottica resiliente ed altro ancora.
Un’importante primo incontro con dinnanzi gli Imprenditori, per proseguire e sviluppare maggiormente nelle singole aziende incontrando i singoli dipendenti.

I ragazzi dell’Istituto Superiore Stanga di Crema

Un incontro che non si dimentica!!!
Andrea ha un’ energia che ti contagia e un coraggio che insegna.
È come un fiume che scorre veloce, le cui acque ti svegliano dal torpore della routine e dell’abitudine.
Parla di imprese straordinarie che lasciano a bocca aperta; racconta di salite che sanno di fatica, di impegno e di volontà inesauribile.
Inonda i ragazzi di stimoli con una generosità che scalda il cuore ed allo stesso tempo li fa riflettere.
Ti racconta la sua storia con la profondità e la saggezza di chi ha ricevuto un grande insegnamento dalla vita e l’ha fatto proprio:
Siamo già quello che vogliamo diventare!
Un lavoro lungo quello dell’ACCETTAZIONE della sua “nuova” condizione fisica, per arrivare a sperimentare che “il Limite non è limite, ma RISORSA”, e che “le barriere esistono solo nella mente”.
Un incontro che non si dimentica!!! Grazie

Parte il 3° Giro d’Italia nelle scuole


Eccoci a pochissime ore dall’inizio del 3° Giro d’Italia Formativo, qui in Sicilia, dove avremo il piacere di incontrare i ragazzi di ben 5 istituti in 5 città diverse, Catania, Acireale, Pozzallo, Modica e Ragusa.
Sembra ieri, quando la sera del 14 febbraio 2014, assieme a Riccardo Tomaselli, al termine di una delle tantissime giornate di formazione, nacque l’idea di Progetto 22, dedicato e realizzato per loro, i GIOVANI.
Un’idea per i più utopistica ma che a noi era ben chiara; difficile, ma realizzabile; una sfida che dentro alla nostra testa, in cui le immagini e le emozioni di parlare davanti alle migliaia di ragazzi incontrati erano molto vivide, che prevalevano sulle difficoltà di vario genere che può avere un’idea simile.
16 mesi, due edizioni, oltre 7.000 ragazzi incontrati, testimonianze, emozioni, lacrime e tantissimo divertimento, essenziale.
Mentre la Sicilia ritorna al Giro Formativo, per la prima volta avremo l’onore di incontrare alla terza settimana i ragazzi della Sardegna nelle città di Cagliari, Oristano, Nuoro, Tonara e Sassari, mentre nella seconda, Emilia Romagna con la città di Parma e la Lombardia con Cremona, Crema, Mantova e Brescia.
Progetto 22 ha un pilastro fondamentale, primo veicolo per i ragazzi, le loro RISORSE, ed anche quest’anno, durante le conferenze, saranno proprio loro le protagoniste, che sommate alle abilità e capacità di tutti loro, daranno risultati straordinari.

Comunità “Madonna di Lourdes” a Cerea


Per quanto avessi fino a qualche giorno fa, immaginato, visualizzato un probabile pubblico /uditorio a cui parlare, non mi sarei nemmeno avvicinato all’esperienza fatta domenica 14 febbraio, festa degli innamorati, in quel di Cerea.
Ospite presso al Comunità “Madonna di Lourdes”, Don Giuliano, mi ha donato 10 minuti nel corso della Santa Messa, con circa 1.000 fedeli, durante l’omelia, in cui ho avuto l’onore di portare il valore della VITA, del riconoscere i propri errori ed imparare da essi per diventare persone sempre migliori, sfociando nel dono più grande, quello di dare agli altri.
Assieme a me, Simone Soria, affetto da una forma di disabilità molto grave, ma con “una testa” grossa così! Vi invito sul suo sito per conoscere una magnifica realtà, anche questa eccellenza tutta Italiana.
Andate a visitare il suo sito: http://www.paralisicerebraleinfantile.com

Sport & Motivazione a Bereguardo (Pavia)

“SPORT & MOTIVAZIONE”, questo il titolo dell’evento/dibattito organizzato dalla Piscina “Azzurra Nuoto” Bereguardo a cui fa capo Michele Agosta e cui è stato completo organizzatore.
Bellissima la cornice, presso il Teatro del Castello di Bereguardo e di gran spessore i relatori che oltre a me, hanno raccontato le proprie esperienze sportive, l’8 volte Campione del Mondo di Canottaggio Andrea Re,  il Presidente del Raschiani Triathlon Pavese Andrea Libanore e come conduttore dell’incontro Flavio Suardi, giornalista della Gazzetta dello Sport.
Tantissimi i temi trattati, come la Motivazione, l’importanza di porsi obiettivi e la fatica necessaria per raggiungerli, le difficoltà che in tre modi diversi abbiamo dovuto affrontare, ma anche le soddisfazioni raggiunte come atleti e/o tecnici in una bellissima specialità che ci accomuna, il TRIATHLON.

Resilienza alla LUBES di Leno (BS)

Mercoledì 21 ottobre, a Leno (Brescia), presso la LUBES – Libera Università dei Santi Benedetto e Scolastica, ho avuto l’onore ed il piacere di presentare il mio primo libro dal titolo MONSTERS, assieme alle varie attività che svolgo regolarmente presso squadre sportive ed aziende.
Tema della conferenza, RESILIENZA: COME “VINCERE” NEI MOMENTI DI DIFFICOLTA’.
Un’occasione di cui ringrazio la Fondazione Dominato Leonense e la Protezione Civile, per aver creduto nella mia figura di padre, atleta e professionista, come testimonial di questa straordinaria risorsa.
RESILIENZA, ossia la capacità di un individuo di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà o ad eventi traumatici.
90 minuti in cui foto e video di ciò che ho realizzato fino ad ora dopo l’evento che ha “momentaneamente” sconvolto la mia vita e di chi mi era vicino, hanno sottolineano quanto sia più importante la volontà di voler VIVERE, piuttosto che il numero di arti che abbiamo.
Emozioni vissute dai partecipanti e dal sottoscritto, per le domande, osservazioni, spunti, testimonianze, che i presenti hanno voluto donare a tutti.

Conferenza presso Palazzo Cusani a Milano

 


Martedì 29 settembre, ho avuto l’onore ed il piacere, di essere ospite dell’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia (UNICI) a Milano, presso Palazzo Cusani, in occasione della conferenza “Oltre ogni Barriera”.
In una della sale più prestigiose del Palazzo, alla presenza di circa 30 persone, ho avuto un’ulteriore occasione, attraverso narrazione, video e foto, di mostrare quanto i nostri risultati siano strettamente collegati al nostro modo di pensare, alle nostre convinzioni, a ciò che ci poniamo come obiettivo.
Traguardi non ancora raggiunti ed altri straordinariamente superati, grazie a quanto durante la loro preparazione, sentivo dentro nel volerli raggiungere.
E’ stata inoltre la prima occasione in cui ho mostrato la prima DEMO del filmato della scalata del 19 settembre, alla “Montagna senza quota”, sul Vulcano Etna.
E’ seguita una preziosa cena assieme ad alcune figure importanti del nostro esercito.
Un ringraziamento particolare all’accoglienza ed all’ospitalità dimostrata nell’occasione ed in tutta la fase di preparazione dell’evento.