Come PERFORMANCE COACH lavoro con la persona in un percorso di crescita continua per migliorare le proprie performance e raggiungere così risultati desiderati.
Come FORMATORE, studio e realizzo con e per il cliente, incontri e corsi di formazione, accompagnando le persone al di fuori dell’ambiente lavorativo, immersi nella natura, boschi, laghi, montagne, ecc…
In questo modo ogni partecipante ha l'opportunità di toccare con mano il cambiamento, avvenuto anche in pochi giorni, da portare poi in ogni ambito della propria vita.
SCRIVIMI per il tuo percorso personalizzato: info@andreadevicenzi.it

  • Le cose belle trasmettono energia, quell’energia positiva che ti permette di pianificare nuove esperienze, che possono rappresentare punti di riferimento importanti nella crescita personale di ognuno di noi. L’avventura in Islanda del 2022, letta da questa prospettiva, mi ha dato tanto, mi ha insegnato tanto. Un viaggio in sella alla mia bici di 2200 chilometri, dove l’imprevisto, ogni giorno, era dietro l’angolo, in cui la capacità di “riprogrammare”, rispetto a quanto pianificato preparando l’esperienza, si è dimostrata una abilità/competenza fondamentale. Con “La mia Islanda su un pedale”, grazie al libro ed al docufilm che è stato realizzato, ho girato l’Italia, incontrato tantissime persone ed “assorbito” ancor più energia positiva, che mi ha permesso di trasmettere al meglio il fascino di avventure come queste. Messaggio che è stato particolermente accolto dai giovani, dando così vita a “Oltre l’Impossibile”. Progetto che durante la prossima estate mi permetterà di tornare in Islanda, assieme a 10 ragazzi dell’Istituto Tecnico E. Tosi di Busto Arsizio, per percorrere con loro circa 500 km in bicicletta. Un progetto che passo dopo passo sta crescendo e che a sei mesi dalla partenza, programmata per il 21 luglio 2024, assieme ai docenti della scuola ed ai ragazzi selezionati, stiamo cercando di perfezionare. Giovedì 18 gennaio presso l’Istituto Tosi si è svolto il primo incontro di programmazione con i ragazzi ed i loro genitori. Facilmente palpabile l’entusiasmo presente nell’aula magna dove si sono svolte el due ore. E’ stato così presentato il progetto, a cui ha fatto seguito il racconto della mia esperienza nel 2022 e la proiezione del Docu-film, al termine del quale ho chiesto ai ragazzi cosa stessero pensando, per percepire le loro reazioni a seguito della visione delle immagini. A seguire ho illustrato il percorso, presentato le giornate ed i chilometri da percorrere. I giovani saranno divisi in tre Team. Il primo si occuperà della partenza e del percorso, il secondo della descrizione dei luoghi, il terzo della gestione del campo base, della cena e della colazione. I tre gruppi si alterneranno durante l’avventura, svolgendo ciascuno per due volte ogni mansione. Continueremo ad incontrarci fino alle soglie della partenza, per continuare a preparare al meglio questa grande avventura. Un’avventura che non sarà solo in terra Islandese in sella alle nostre bici, ma un vero e proprio percorso formativo, prima, durante e dopo. Non mancano i “compiti a casa” e per il prossimo incontro ho chiesto loro di presentare un luogo d’interesse che incontreremo durante il viaggio e quali sono le prerogative che intendono raggiungere. Sarà un’esperienza fantastica, ne sono certo e da questa, come tutte le cose belle, ne nasceranno tante altre. Continuate a seguirci e aiutateci a sostenere questa grande esperienza.

    Leggi tutto
  • “Risultati inaspettati che emergono quando si lavora costantemente verso gli obiettivi “ben formulati” 800 giovani, riuniti in due incontri presso l’Istituto “Enrico Tosi” di Busto Arsizio. Una mattina speciale e con un sorpresa per i 2.200 giovani dell’Istituto, che mai avrei pensato fosse possibile proporre in una scuola. Nel corso degli incontri ho raccontato loro del coraggio e determinazione, messe in campo nel momento dell’incidente in moto all’età di 17 anni fino ad arrivare ai giorni nostri, con l’impresa in Islanda, completando in 19 giorni il periplo dell’isola. Si è parlato di scuola così come aspetti su cui lavorare fin da ora per prepararsi nel miglior modo possibile al mondo del lavoro. La comunicazione utile per un colloquio di lavoro efficace, riconoscere i propri talenti, così come le strategie nel riconoscere e lavorare sulle varie tipologie di intelligenza che ci rendono unici. Relativa all’avventura in Islanda, eccoci poi arrivare alla speciale sorpresa. Un sogno poter pedalare con la mia due ruote su quell’isola, un duplice sogno poterci andare con dei giovani come mentore o guida. Nel luglio del prossimo anno, rivivrò in 10 giorni, con 10 studenti e due professori, l’emozione di pedalare in questa meravigliosa terra. Una “sfida” lanciata a metà del mio intervento, immediatamente accolta da tantissimi dei presenti, perchè, come il titolo della conferenza annuncia, “credono all’Impossibile”. Vivremo un’esperienza pazzesca, formativa sotto molti punti di vista per tutti/e e che potrà diventare “modello” per tante altre realtà, che siano scolastiche o aziendali. Ci prepararemo dal punto di vista fisico e mentale, ma sarà altrettanto importante l’aspetto del team, la condivisione, il supporto reciproco, la programmazione e pianificazione. Ecco perchè “Cos’Altro”, aspetto dei nostri traguardi di cui solo recentemente ne sono venuto a conoscenza, me ne sono innamorato e porto in scuole ed aziende. “Risultati inaspettati che emergono quando si lavoro costantemente verso gli obiettivi “ben formulati”.

    Leggi tutto
  • “Credere all’impossibile” rappresenta il mantra che ha dato vita, sia al mio secondo libro, che alla mia attività sportiva, catalizzatore per lo sviluppo personale. Lo sport ha la capacità di spingerci #OLTRE i confini fisici e mentali, veicolo attraverso il quale riesco ad avventurarmi in sfide al di là delle mie apparenti limitazioni. Nelle varie discipline sportive che ho praticato e pratico tutt’oggi, la #fede nell’impossibile è spesso l’elemento chiave che mi ha guidato a traguardi straordinari. Traguardi inimmaginabili solamente qualche anno fa. #fiducia, non legata esclusivamente alle prestazioni fisiche, ma in ogni aspetto della vita, grazie ad #impegno, #disciplina e #resilienza. Lo sport è per me un terreno fertile per lo sviluppo delle competenze cruciali per la vita, come la gestione dello stress, la cooperazione di squadra e la capacità di superare le sconfitte. Questo è in sintesi ciò che ho portato al Master in Università Bicocca di Milano al MASPES – Master in Management dello Sport e degli Eventi Sportivi e che continuerò a migliorare, giorno dopo giorno, passo dopo passo, per me stesso e per chi si affida alla mia professionalità.

    Leggi tutto
  • Docente al corso di Istruttore di Nordic Walking. Due ore di lezione, presso il Parco Alto Milanese, davanti a corsisti affamati ed attenti, pronti ad assorbire tutte le informazioni che prima la psicologa, poi io, abbiamo portato loro. Tanti gli argomenti trattati, tra i quali l’ASCOLTO, di noi stessi così come delle persone che abbiamo di fronte; la consapevolezza di ciò che ci accade attorno; l’importanza della condivisione e del team. Prima mia esperienza di questo genere, che mi è piaciuta moltissimo. Consapevole di poter portare loro parecchi spunti per diventare ottimi/e istruttori/trici. Aprirsi a nuove esperienze, senza paura ma con la convinzione di essere pronti alla chiamata, riempie di energia per le prossime sfide.

    Leggi tutto
  • Nella splendida cornice di Almar Jesolo Resort & Spa, ho partecipato come speaker all’evento “Leadership Team Meeting” di HNH Hospitality, appuntamento annuale in cui l’azienda incontra le prime linee dell’headquarter e degli hotel, per un confronto sui risultati raggiunti e futuri. Il mio #speech ha toccato varie tematiche: – le #sfide, come affrontarle – il #cambiamento, come accettarlo e trasformarlo – i #risultati, a volte inaspettati Ispirante l’intervento della manager Giovanna Manzi che ha raccontato la storia di Ernest Shackleton, esploratore britannico reso famoso dalla sua “Spedizione Endurance”, per come sia riuscito nell’impresa di sopravvivere per mesi nei ghiacci dell’Antartide, ma soprattutto nell’essere riuscito a recuperare tutti i suoi uomini rimasti bloccati, trasformando così un grande #fallimento in un #successo. Formativo ed illuminante lo speech di Luca Boccato, Ceo del gruppo, di come sul palco e non, sia possibile trasmettere #fiducia, #coraggio ed #empatia. Ringrazio infine di cuore tutte le persone che fin dal primo istante mi hanno messo in condizione di riuscire a dare il meglio.  

    Leggi tutto
  • Presso il Luna Residence Hotel, a Casalmaggiore (Cr), ho appena concluso la mia attività di formazione esperienziale dal titolo “Oltre i Limiti”. Due giorni di formazione in cui il gruppo vendita di una nota azienda di abbigliamento ha sperimentato attraverso la metafora sportiva, il piacere della sfida e riscoperto i propri limiti. Cultura, con la visita guidata a Sabbioneta, formazione in due momenti diversi in aula ed attività sportiva per 4 ore, immersa nei boschi della zona sulle sponde del nostro Fiume Po. Miglioramento, crescita, divertimento, sono le parole emerse da tutto questo. Per info, SCRIVIMI: info@andreadevicenzi.it

    Leggi tutto
  • “La Repubblica riconosce il valore educativo, sociale e di benessere psico-fisico dell’attività sportiva in tutte le sue forme”. “PROMESSO Andrea e grazie per quello che fai e per l’esempio”. Onorevole Mauro Berruto. Era il 4 Marzo 2023, a Settimo Torinese, in cui ebbi l’opportunità di presenziare come testimonial, l’inaugurazione del nuovo campo sportivo della scuola Galileo Ferraris. Al mio fianco tra i relatori, l’ex CT Azzurro di Pallavolo Mauro Berruto. Un intervento il suo, denso di sport e di valori ma soprattutto in cui annunciò la proposta di legge legata allo Sport e più precisamente alla modifica dell’articolo 33. Mentre parlava, notai questo foglietto davanti a lui con alcuni appunti. Capii subito dell’importanza di quello scritto e non mi feci sfuggire il momento. Gli chiesi di poterlo conservare, oltre alla sua firma. Oggi quel foglio è diventato STORIA. Il 20 settembre 2023, il valore educativo, sociale e di benessere psicofisico dell’attività sportiva in tutte le sue forme viene riconosciuto ed inserito nella Costituzione italiana. Sentire pronunciare in Parlamento, dall’onorevole Mauro Berruto queste parole, non lo nego, mi ha emozionato. Ho ripreso in mano quel foglietto che con orgoglio vi ripropongo a voi. Da sportivo, il risultato di oggi è eccezionale. L’auspicio ora è che lo sport possa diventare seriamente per tutti, che ogni giovane possa godere di benefici e strutture in cui poter praticare la propria disciplina, esprimendo così le proprie capacità e talenti, all’insegna di valori importanti come il rispetto degli avversari e dell’inclusione, nello sport come nella vita di tutti i giorni. FELICE!

    Leggi tutto
  • Raccontare la mia esperienza di coach ed atleta paralimpico, poter lanciare messaggi positivi che possano essere anche da stimolo a chi mi ascolta, per far comprendere come dalle difficoltà, possano nascere delle opportunità. Sessanta minuti intensi “no stop”, in cui regnava un silenzio che a volte mi metteva quasi soggezione, ed in cui tra i vari argomenti ho spiegato come sia importante guardare il bicchiere “sempre mezzo pieno”, ma soprattutto COME riuscire a riempire la parte mancante senza e se si sceglie, accontentarsi. E’ avvenuto sabato 16 settembre, in occasione della celebrazione del 25° anniversario della sede di Assicurazione Cattolica di Pieve di Soligo. Tanto entusiasmo, tante persone, tanti stimoli e tante emozione per Stefano e Roberta nel vedere così tanti clienti presenti. Circa una settantina di persone, loro clienti attuali ma anche storici che seguono il viaggio di questa agenzia fin dal primo giorno. E’ stato bello parlare anche delle ultime avventure, dell’Islanda dello scorso anno così come Crossing the North di quest’anno e rispondere alle loro domande e curiosità. E’ stato ancor più bello vedere una persona, Stefano, titolare dell’agenzia, bloccarsi nel momento di descrivere l’impegno, la professionalità, i sentimenti per sua moglie Roberta. Il Silenzio e la luce dei suoi occhi hanno parlato per lui.

    Leggi tutto
  • E’ già partita, a distanza di alcuni giorni dal mio rientro dal viaggio in Scandinavia, la stagione di incontri con i giovani. Oggi pomeriggio presso la sala civica, ho avuto l’opportunità di raccontarmi a circa 100 ragazzi/e del centro estivo. Attenti e con mille domande pronte, il mio intervento di circa 90’ mi ha visto saltare da un tema all’altro per soddisfare le loro curiosità. Si è passato dall’incidente alle avventure estreme, dalle Paralimpiadi al triathlon. Molta curiosità come sempre l’accettazione della amputazione, la reazione dei miei genitori ed amici/che, come riesco ad andare in bici e tantissimo altro. Ho mostrato loro alcune fotografie significative e due filmato, quello relativo all’avventura in india sulla strada carrozzabile più alta del mondo e la mia islanda su si un pedale dello scorso anno. Con me al mio fianco, la mia affidabile bici con la quale ho percorso i 2.000 chilometri in Scandinavia tra Finlandia, Svezia e Norvegia. Al termine per la foto finale mi son seduto in mezzo a loro, generando a tu per tu ancora più curiosità. Non potevo aprire meglio la mia stagione e ringrazio Alessio e tutti i tutor di questa bellissima opportunità.  

    Leggi tutto
  • Due giornate splendide a Settimo Torinese, in Piemonte, per parlare di Islanda e per sottolineare ancora una volta quanto lo sport sia un importante strumento per superare tutte le difficoltà che la vita ci pone davanti. Venerdì assieme ad Alessandro abbiamo presentato la grande avventura in Islanda vissuta lo scorso anno. Colgo l’occasione per ringraziare l’Atletica Settimese che ha organizzato la serata. Il viaggio in Islanda sta continuando a dare a me ed alla squadra delle enormi soddisfazioni, mi sta portando in giro per l’Italia a conoscere in ogni occasione realtà diverse. Abbiamo proiettato il docufilm che come accade in ogni occasione, è stato seguito davvero con attenzione da parte di tutti. Sabato, invece, ho partecipato ad una giornata speciale dedicata allo sport, con l’inaugurazione del nuovo polo sportivo realizzato in città nella zona del Borgo Nuovo. E’ stato bello portare la mia esperienza di atleta paralimpico e parlare a centinaia di ragazzi delle varie associazioni sportive presenti per l’occasione. La cerimonia si è svolta in due momenti. La prima parte all’interno dell’auditorium dell’Istituto superiore 8 Marzo, la seconda con il taglio del nastro effettivo all’esterno. Grazie all’assessore allo sport Daniele Volpatto e all’Amministrazione comunale di Settimo, rappresentata anche dalla presidente del Consiglio Carmen Vizzari e dall’assessore all’Istruzione Alessandra Girard. Grazie anche alla dirigente scolastica Cristina Reinero e all’onorevole Mauro Berruto, ex Ct della nazionale, che nel suo intervento ha annunciato che presto anche nella Costituzione Italiana sarà ufficialmente riconosciuto il valore educativo, sociale e di benessere psico-fisico dello sport. E’ davvero una bella notizia che spero si concretizzi presto. Terminata la parte istituzionale c’è stato il taglio del nastro alla presenza anche della sindaca Elena Piastra e della consigliera delegata alla scuola della Città Metropolitana di Torino Caterina Greco.

    Leggi tutto
  • Andrea Devicenzi Università di Mantova di Fisioterapia

    Ieri sono stato in Università per una lezione dinnanzi a 20 laureandi in Fisioterapia a Mantova. Assieme abbiamo vissuto la mia esperienza, che in questi 32 anni mi ha visto passare da paziente ad evento superato. Un periodo in cui ho affrontato una prima fase di recupero, di difficoltà, pianti, momenti down e grandi soddisfazione. SPECIALE aver potuto raccontare loro tanti di questi aspetti, ma soprattutto la soddisfazione nell’ammirare quanto entusiasmo, volontà, chiarezza si respirava guardandoli negl’occhi. GRAZIE.

    Leggi tutto
  • Andrea Devicenzi Scuole

    Da oltre dieci anni incontro presso gli Istituti di tutta Italia i nostri giovani. Quest’anno, a seguito dell’impresa in Islanda, ho preparato ad hoc un progetto in cui discutere con loro di: – Superamento delle proprie difficoltà – Riacquisire la propria autostima – Trasformare i propri sogni in obiettivi Durante gli incontri dialogo con loro partendo dalla mia esperienza di vita in cui all’età di 17 anni persi per sempre la gamba in un incidente motociclistico, supportato dalla proiezione di brevi filmati e foto estremamente significative. Grazie alle mie stampelle, mi sposto dall’inizio alla fine dell’incontro tra di loro, per lanciare il forte messaggio di quanto è importante accettarsi così come siamo, valorizzando la nostra unicità, senza vergogna o temere il giudizio altrui. Scrivetemi a questo indirizzo per ricevere maggiori info: info@andreadevicenzi.it

    Leggi tutto